Reoose sta diventando grande e cerca fondi tramite crowdfunding.

Reoose eco-store gratuito del riutilizzo e del baratto.

Reoose su http://www.reoose.com/ è il primo eco-store gratuito del riutilizzo e che si serve di un nuovo tipo di baratto, detto asincrono, per “riciclareoggetti non utilizzati e dar loro una “seconda vita”, il tutto senza l’utilizzo di denaro. Reoose nasce per promuovere un consumo sostenibile e consapevole, evitando sprechi e salvaguardando al tempo stesso l’ambiente. La particolarità del meccanismo di Reoose sta nel fatto che la piattaforma assegna all’oggetto in automatico il valore in crediti senza tener conto del brand e del valore affettivo del proprietario. Tale meccanismo permette, a quelli oggetti dimenticati nei propri scaffali e cantine, di essere scambiati molto velocemente. L’idea di Reoose è unica nel suo genere e, a 2 anni dalla sua nascita, è diventata la piu’ grande community del baratto, con 70 000 oggetti scambiati e salvati dalla discarica e più di 30.000 iscritti solo grazie al passaparola.

Per continuare a crescere in Italia ed esportare l’idea all’estero Luca e Irina, fondatori di Reoose, hanno deciso di intraprendere la strada del crowdfunding anziché quella dei venture capitalist dove le logiche del profitto sono prioritarie rispetto alla reale utilità del servizio.

Il crowdfunding non è una beneficenza, ma un processo collaborativo di persone che utilizzano il proprio denaro per sostenere una idea. Chi dona il proprio denaro in cambio riceve un bene, un regalo, un premio esclusivo. In questo caso Reoose cede crediti utili per comprare oggetti o servizi (idraulico,baby sitter, imbianchino…) e alcuni premi speciali come, un week end ad Alcatraz, libri di Dario Fo oppure opere dello street artist “Pao”.

La piattaforma di crowdfunding scelta è Indiegogo, il contributo degli utenti verrà utilizzato interamente per implementare nuovi servizi al fine di creare una community sempre più grande a cui offrire una vita a costo (quasi) zero.

Irina(founder):  In questi due anni abbiamo investito non solo i nostri risparmi ma anche il nostro tempo, rispondendo sempre con tanta cura alle email e lavorando giorno e notte per rendere il servizio sempre più utile e innovativo. Reoose è di quei 30 mila utenti che ogni giorno scambiano oggetti e servizi senza spendere un solo euro è a loro che noi chiediamo una mano, per continuare a cercare di costruire un modello che da una parte faccia risparmiare denaro e dall’altra cerchi di mettere la parola fine alla cultura dell’usa e getta.”

Il link della campagna di raccolta fondi è http://www.indiegogo.com/projects/reoose-il-baratto-innovativo-a-new-kind-of-barter

Leave a Reply