Monthly Archives: December 2016

Vendere su Facebook è sempre più Social!

Facebook si fa sempre più Social Commerce!

Facebook si sta orientando sempre di più al Social Commerce, mettendo per ora a disposizione degli strumenti gratuiti per la vendita. Era da anni che se ne parlava e che il Social Network stava sperimentando.. ma è solo nell’ultimo anno è stato fatto un balzo in avanti attraverso due funzionalità : i gruppi di compravendita e le vetrine sulle pagine.
I gruppi di compra vendita sono dei gruppi dove gli iscritti possono pubblicare un annuncio di vendita, corredato dalla localizzazione dell’oggetto di vendita ed il prezzo.
Tali gruppi funzionano come una specie di “corriere annunci” tra privati. Chi è interessato al prodotto può rispondere con un semplice commento.
Una modalità di compra vendita social per eccellenza che, almeno per ora, è del tutto gratuito.
Come creare un gruppo di compravendita?
E’ semplicissimo perché nel momento in cui decidiamo di creare un gruppo Facebook ce la da come opzione di scelta di tipologia.

facebook-1

Ma è anche possibile inserire questa funzionalità negli altri gruppi, attraverso le impostazioni.

Lo scorso aprile Facebook ha introdotto, ed è ancora in fase di sperimentazione, la possibilità per le Aziende di inserire una vetrina con i propri prodotti in vendita.
La conclusione dell’acquisto può avvenire in un sito esterno (es. e-commerce), come interesse d’acquisto inviato direttamente nella pagina oppure, ma questa funzionalità è attiva per ora solo negli Stati Uniti, la compravendita si può concludere direttamente all’interno della pagina attraverso un sistema di pagamento.
La vetrina sarà ben visibile sia nella “home” della pagina, che attraverso una tab dedicata. E’ possibile inserire una quantità infinita di prodotti, per gli Stati Uniti i prodotti in vendita possono essere organizzati per categoria.
facebook-2
Anche questo strumento è totalmente gratuito, perché Facebook non trattiene alcuna percentuale sul venduto. Se in futuro diverrà un secondo modello di business oltre a quello delle inserzioni pubblicitarie non lo sappiamo ancora, lo possiamo immaginare.
Ora sappiamo che i venditori, privati, dettaglianti o e-commerce, possono sperimentare questo nuovo canale di vendita con dei ritorni importanti.

Articolo pubblicato anche su Gioiacommunica >>